MALLA STYLE

EVERYTHING AND MORE

La Biennale di Venezia 79

Livia Firth e Franca Sozzani Award Venezia 76.

Il premio più glamour alla Biennale di Venezia 76 è il Franca Sozzani Award, organizzato da Livia Firth, moglie dell’attore Colin, nel Belmond Hotel Cipriani, è stato assegnato a Iman Abdulmajid, vedova di David Bowie.

Sinceramente non amo gli abiti viola e non mi è piaciuto il vestito che Iman ha sfoggiato per l’occasione. Troppi balze, troppo ingombrante e troppo viola!  Strana scelta visto che nel mondo dello spettacolo il viola non è gradito, anzi, dicono che porti sfortuna. 

Non ha portato sfortuna alla signora Firth che sempre più spesso fa ombra al nostro amato Mr Darci di Orgoglio e Pregiudizio dei successivi film in cui interpreta un moderno Mr Darci vicino alla ragazza inglese impacciatissima Bridjet Jones. 

Livia Firth da anni si occupa della moda ecosostenibile, ha fondato l’agenzia Eco-Age, famosa in tutto il mondo, e che da poco è sbarcata anche in Italia.

La si ama o la si odia.

Chi la detesta per la sua presunta scappatella con il giornalista italiano Marco Brancaccia, tradendo così uno degli uomini più desiderati del mondo, chi invece la ammira per il suo successo nel mondo della sostenibilità e l’etica che supporta i brand più famosi.

Purtroppo non siamo tutte donne ricche e famose da poterci permettere capi di Gucci, gioielli di Chopard e scarpe di Sergio Rossi; io sinceramente spesso devo comprare da H&M o da Zara, marchi odiati dalla signora Firth. Forse, se la moglie dell’attore premio Oscar si mettesse nei miei panni e i quelli di moltissime donne, capirebbe che per noi è impossibile vestire come lei predica quotidianamente sui suoi social.

Stefania.Boe

Torna in alto